STUDIO LAFFRANCHI DI RADIOLOGIA E TERAPIA FISICA
Studio Medico polispecialistico presente in Como dal 1961

 

Guarigione a lungo termine di fratture della tibia ed effetto del campo elettromagnetico pulsato

Uno studio multicentrico in doppio-ceco

W. J. W. Sharrard, Royal Hallamshire Hospital, Sheffield

Lo studio ha incluso un totale di 45 fratture della tibia, ognuna con trattamento conservativo e ritardo di oltre 16 settimane ma meno di 32. Lo studio ha riguardato spostamenti, curvature, frantumazioni o combinazioni di lesioni (di entitÓ da moderata fino a grave) a danno della pelle e dei tessuti molli. Il trattamento Ŕ stato eseguito su un gruppi di 20 pazienti, tramite stimolazione attiva elettromagnetica, mentre altri 25 pazienti sono stati trattati tramite metodo placebo. Lo studio Ŕ durato 12 settimane. Le radiografie sono state valutate alla cieca e indipendentemente da un radiologo e da un chirurgo ortopedico. Le analisi statistiche hanno mostrato che i gruppi trattati erano paragonabili in tutti i parametri tranne che per l'etÓ. Tuttavia Ŕ stato riscontrato che la variabile dell'etÓ non ha influenza ai fini del trattamento. Una valutazione radiologica indipendente del gruppo attivo ha mostrato una connessione in cinque fratture, un miglioramento in cinque e assenza di miglioramento in 10. Nel gruppo di controllo c'era connessioni in una frattura e un miglioramento in uno ma non nei 23. C'era una differenza significativa tra i due gruppi - Usando il test di Fisher i risultati erano significativamente migliori (p = 0,002) nel caso del gruppo attivo. La valutazione ortopedica ha mostrato connessione in nove fratture e assenza in 11 fratture nel gruppo attivo. Nel gruppo di controllo, c'era connessione in tre fratture e mancanza in 22 fratture. I risultati sono stati significativamente migliori nel gruppo con trattamento attivo (p = 0,02).

Conclusione: il campo elettromagnetico pulsato influenza significativamente la guarigione a lungo termine delle fratture della tibia.